Skip to content

News RSS

Esce oggi “Caution”, il nuovo album di Mariah Carey

Esce oggi “Caution”, il nuovo album di Mariah Carey

Non è Natale senza Mariah e la sua “All I Want For Christmas Is You”, ma Mariah Carey, la superstar globale multi-platino, miglior artista femminile di tutti i tempi al #1 della Hot 100 per 18 volte, è pronta a stupire il suo pubblico anche con nuova musica e oggi presenta il suo nuovo album “Caution”. Tanti i featuring interessanti: da Ty Dolla $ign, nel brano già pubblicato in digitale “The Distance”, a Blood Orange e Slick Rick in “Giving Me Life”. Altri pezzi già usciti in digitale sono stati “GTFO”, il singolo “With You” e “A No No”, reinterpretazione di “Crush On You” di Lil Kim feat. The Notorious B.I.G. & Lil Cease. In totale tutti i brani già disponibili in digitale hanno già superato i 25 milioni di streams e più di 11 milioni di views su VEVO/YouTube.

Già con “The Distance” Mariah ha dimostrato di essere tornata alla grande. La produzione si sviluppa in modo quasi cinematografico e quando parte la voce di Mariah si intuisce subito che si tratta di un brano destinato a diventare indimenticabile, risultando poi perfetta anche la collaborazione di un nome fondamentale della scena West Coast R&B come Ty Dolla $ign.

“8th Grade” rappresenta un momento di grande emozione, mentre “Stay Long Love You” feat. Gunna sprigiona un’energia sensuale su un’armonia ipnotica. L’album si conclude, poi, con la struggente melodia del pianoforte di “Portrait”.

Per celebrare l’uscita di “Caution”, da oggi fino al 4 dicembre si potrà vivere al Sony Square a New York (25, Madison Avenue) la “Mariah Experience”. Oggi Mariah sarà personalmente presente dalle 19.30 per firmare i suoi dischi, nel Sony Square saranno presenti dei photo-set per Instagram, dei display multimediali, memorabilia, un pop up shop.

“Caution” rappresenta un nuovo livello raggiunto da Mariah e dalla pop music in generale.

Mariah Carey è l’artista femminile che ha venduto di più nella storia della musica, con oltre 200 milioni di album venduti a tutt’oggi e 18 singoli al numero 1 della Hot 100 di Billboard (17 dei quali firmati dalla stessa cantante). Nessun altro artista solista può vantare un simile record. La cantante, autrice e produttrice americana è stata premiata con numerosi Grammy, 21 American Music Awards, il premio “Artist of the Decade” di Billboard, il World Music Award come “World’s Best Selling Female Artist of the Millennium” e l’“Icon Award” della Broadcast Music Corporation (BMI) per i risultati raggiunti come autrice, solo per citare alcuni dei riconoscimenti che le sono stati conferiti. Forte di una straordinaria estensione vocale di cinque ottave, una prolifica attività di songwriter e uno spiccato talento come produttrice, Mariah rappresenta un punto di riferimento imprescindibile nel panorama pop contemporaneo.

La grandezza di Mariah, tuttavia, non si esprime soltanto in ambito discografico: l’artista ha infatti lavorato anche in altri campi. Ha debuttato nel mondo della cinematografia indipendente recitando al fianco del premio Oscar Mira Sorvino e di Melora Walters in “Scelte d’onore – WiseGirls”. Nel 2009 la sua acclamata interpretazione in “Precious” di Lee Daniels le è valsa il premio come Breakthrough Performance al Palm Spring International Film Festival. Mariah ha poi recitato in “The Butler – Un maggiordomo alla Casa Bianca”, pellicola di Daniels dal cast stellare.

Vincitrice del Congressional Award, Mariah ha generosamente donato il suo tempo e le sue energie a numerose cause umanitarie che ha particolarmente a cuore, tra cui quelle portate avanti da Save the Music, la Make-A-Wish Foundation, World Hunger Relief e la Elton John AIDS Foundation. Fervida sostenitrice degli enti benefici americani e internazionali che offrono sostegno ai bambini, in collaborazione con il Fresh Air Fund ha fondato Camp Mariah, campo per i bambini che vivono nelle zone svantaggiate dei centri urbani che consente loro di esplorare diverse opportunità educative e professionali

LM5, il nuovo album delle Little Mix, uscirà domani

LM5, il nuovo album delle Little Mix, uscirà domani

Le Little Mix pubblicano domani il loro atteso nuovo album LM5, il quinto della loro carriera, in versione standard, deluxe, super-deluxe, digitale e in vinile dal 7 dicembre. In rotazione radiofonica è il singolo “Woman Like Me” feat. Nicki Minaj, che ha già superato i 60 milioni di streams su Spotify.

Stanotte le Little Mix hanno anche svelato sui loro profili social una loro iconica immagine per il nuovo brano “Strip” che le ritrae nude e ricoperte degli insulti che le cinque hanno subìto in questi anni dagli haters: da “brutta”, “grassa” a “hai le smagliature”. Le Little Mix hanno accompagnato l’immagine da un messaggio per incoraggiare la consapevolezza di sé nell’accettazione dei propri difetti: “Toglimi il trucco perché amo ciò che c’è sotto […] Amami nuda perché sono più sexy se sono sicura di me stessa”. Il tutto con l’hashtag #StripWithLittleMix che è diventato un trend in tutto il mondo e ha scatenato le reazioni dei fan che hanno raccontato delle loro insicurezze, nonché spiegato quanto le Little Mix siano state di ispirazione per loro.

Le popstar inglesi hanno trascorso l’ultimo anno a scrivere e produrre il loro nuovo lavoro insieme a nomi del calibro di Ed Sheeran, Camille Purcell, Jess Glynne, MNEK e Timbaland e il risultato è l’album più convincente e sorprendente che abbiano mai fatto finora. Le ragazze stesse lo hanno definito come “il lavoro che abbiamo sempre voluto fare”.

È dal 2011 che Perry Edwards, Jesy Nelson, Leigh-Anne Pinnock e Jade Thirlwall si sono affermate non soltanto come le più brillanti artiste inglesi ma come un fenomeno pop globale. Il quartetto ha consolidato il proprio status di gruppo femminile più importante al mondo album dopo album.

Le Little Mix hanno venduto più di 45 milioni di album in tutto il mondo, hanno avuto 4 singoli al #1 in UK, 4 dischi di platino (1 per ogni album) e 9 dischi di platino per ogni singolo, superando il record prima detenuto dalle Spice Girls.

“Glory Days”, con più di 1 milione e 600mila copie, è diventato l’album più venduto da un gruppo femminile in UK in questo millennio ed è rimasto al #1 della classifica UK per 5 settimane, oltre che aver stazionato nella Top 30 per quasi un anno ormai.

Le Little Mix si sono guadagnate la fama anche di essere uno dei gruppi più sorprendenti da vedere dal vivo: dopo i loro concerti in Europa, Australia, Giappone e US, il loro tour nelle arene del 2016/2017 è stato anche riconosciuto ufficialmente come il più importante in UK. Le Little Mix sono anche state nominate come “Most Watched VEVO Artist” del 2017.

Non si vedono spesso artisti come le Little Mix, che crescono album dopo album, capiscono l’importanza della musica pop e comprendono come relazionarsi al meglio con la loro appassionata fanbase.

George Ezra torna in radio con “PARADISE”, il singolo in rotazione da venerdì 16 novembre

George Ezra torna in radio con “PARADISE”, il singolo in rotazione da venerdì 16 novembre

Ha dominato le classifiche radio e digitali internazionali con “Shotgun”, singolo da più di 200 milioni di stream su Spotify, che ha debuttato al #1 in UK ed è rimasto stabile per settimane al #2 dell’airplay radiofonico europeo. George Ezra torna in radio con “Paradise” (108 milioni di stream su Spotify), brano incluso nel recente album “Staying At Tamara’s” (Columbia Records). Il singolo è stato certificato ORO in Gran Bretagna, dove ha raggiunto anche il #2 in classifica.

“Paradise” è stato inoltre scelto per la campagna pubblicitaria attualmente in corso di una celebre multinazionale di telefonia.

Ad accompagnare il brano uno straordinario videoclip  (oltre 58 milioni di visualizzazioni su YouTube),di grande impatto ed energia, con chitarre distrutte, cheerleader, pugili e cuori pulsanti.

Racconta George: ’Paradise’ è nata come una melodia che non riuscivo a togliermi dalla testa…mesi dopo ho iniziato a scrivere una canzone evidenziando quell’innegabile sensazione che suscita incontrare una persona nuova di cui poi ci si innamora. Spesso ci ritroviamo a interrogarci sui sentimenti che proviamo cercando di capire che cosa potrebbero significare. Ma con l’amore non c’è incertezza, è quello che è e io lo paragono al paradiso.”

“Staying At Tamara’s” è il secondo album di Ezra a conquistare il #1 in Inghilterra. Il disco, che include, tra gli altri,  “Shotgun”, “Pretty Shining People”, “Saviour” e “Don’t Matter Now” è uscito a distanza di quattro anni da “Wanted On Voyage”, il suo esordio discografico certificato 4xplatino in Inghilterra e oro negli Stati Uniti, che ha debuttato ai vertici delle chart internazionali. È entrato inoltre nella Top 10 degli album più venduti tra il 2014 e il 2015 raggiungendo il #1 della classifica ufficiale inglese, dove è rimasto stabile per 122 settimane. È valso a George 4 nomination ai BRIT Awards, un BBC Music Awards e un Ivor Novello.

Non contento della sua collezione di primi posti nelle classifiche ufficiali degli album, Ezra ha raggiunto i vertici delle charts anche con la serie in podcast George Ezra & Friends, che ha debuttato direttamente al #1 della iTunes Postcast Chart il giorno della pubblicazione.

George Ezra & Friends è una serie unica creata dal cantante, chitarrista e cantautore multi-platino, che lo vede trascorrere un lungo periodo di tempo con un amico artista/musicista in una conversazione one-to-one spesso intima, divertente e rivelatrice. La stagione 1, cui farà presto seguito una seconda edizione, si è chiusa con una chiacchierata senza regole, aperta, onesta e divertente con una delle leggende della musica di tutti i tempi: Elton John. Negli episodi precedenti George ha conversato a quattro occhi con Ed Sheeran, Lily Allen, Sam Smith, Craig David , Rag’n’Bone Man, Hannah Reid di London Grammar’s e molti altri.

 

Tracklist “STAYING AT TAMARA’S”

pretty shining people

don’t matter now

get away

shotgun

paradise

all my love

sugarcoat

hold my girl

saviour (feat. first aid kit)

only a human

the beautiful dream

RCA Recording Studios: la nuova “Casa della Musica” nasce nella sede di Sony Music Italy

RCA Recording Studios: la nuova “Casa della Musica” nasce nella sede di Sony Music Italy

Dalla fine degli anni ’40 fino al 1987 hanno rappresentato la casa della musica italiana, dove nascevano gli album più importanti della nostra storia musicale. In via Tiburtina, a Roma, c’erano gli studi RCA, dove registravano le loro canzoni artisti come Gianni Morandi, Lucio Dalla, Francesco De Gregori, Claudio Baglioni, Antonello Venditti, Renato Zero, solo per citarne alcuni.

Tutti (o quasi) passavano di lì. Al bar dell’azienda, diventato mitico, si incontravano artisti, operai, dirigenti. Gli Studi erano un luogo dove la musica si respirava, non solo si produceva e si ascoltava.

Oggi, lungo un ponte ideale che unisce Roma a Milano e un’epoca ad un’altra, quella magia è pronta a rinascere grazie ai nuovi RCA Recording Studios, nella sede milanese di Sony Music, in via Imbonati, 22, a Milano, che sono già completamente operativi e ai quali sarà possibile accedere durante due speciali open days: il 22 e il 23 novembre, simbolicamente nel corso della Milano Music Week.

La decisione di creare uno studio di registrazione all’interno della sede di una casa discografica nasce dalla necessità di riportare la musica all’interno del luogo dove si vive e si lavora la musica quotidianamente, oltre che per riaffermare l’importanza di un rapporto diretto fra gli artisti e tutte le persone che sono parte integrante dei loro progetti.

Inoltre lo studio di registrazione non è solo il luogo dove “si fa musica” nel senso stretto del termine è anche il luogo dove gli artisti si incontrano, condividono idee, crescono e cambiano. Un luogo “chiuso” solo fisicamente, quanto mai aperto alla creatività e alla condivisione. Esattamente come erano gli studi in Via Tiburtina.

«In un momento di grandissimo cambiamento di tutto lo scenario del mercato della musica, la nostra missione principale è avere un’attenzione particolare nei riguardi della creatività degli artisti», ha spiegato Andrea Rosi, presidente di Sony Music Italia: «qui devono sentire di poter avere sempre un appoggio. Nella nostra sede inaugurata un anno fa, abbiamo prima creato un auditorium, luogo perfetto per concerti e incontri, ed ora questi studi. Mi piace molto pensare che qui tutti i nostri artisti abbiano qui un punto di riferimento. Ovviamente gli studi sono per loro accessibili, gratuitamente».

I nuovi RCA Recording Studios, che vedono la supervisione affidata al produttore musicale (nonché uno dei direttori artistici di Sony Music) Fabrizio Ferraguzzo e al fonico/studio resident Enrico Brun, sono un progetto ambizioso, filosoficamente e strutturalmente: il meglio della tecnologia contemporanea a disposizione dei migliori artisti e produttori italiani per far tornare la produzione musicale nella posizione che gli spetta: al centro di ogni progetto di Sony Music Italy.

I modernissimi studi comprendono 2 regie nelle quali la tecnologia digitale di fonde con una strumentazione orgogliosamente analogica, e 2 sale di ripresa (una per la registrazione di batterie, chitarre, ed altri strumenti acustici, e una seconda appositamente creata per la ripresa della voce.

La parte informatica (hardware e software) delle due regie è perfettamente speculare, e questo permette piena intercambiabilità dei progetti tra una regia e l’altra.

Gli studi registrazione di Sony Music in Italia nascono dopo quelli di Corea, Messico e Australia ma sono gli unici al mondo all’interno della stessa struttura.

La eco dell’importanza strategica e culturale di questa nuova struttura è stata già molto grande non solo nel mondo Sony ma anche nella comunità artistica italiana e internazionale e gli RCA Recording Studios sono già stati visitati da artisti come Zara Larsson, Tom Walker, Marco Mengoni, J-Ax e Giusy Ferreri, che hanno inaugurato gli studi con alcune importanti recording sessions.
Ed è solo l’inizio.

Il nuovo singolo di ENNE, “Death Note”, in radio e disponibile su tutte le piattaforme digitali da venerdì 16 novembre

Il nuovo singolo di ENNE, “Death Note”, in radio e disponibile su tutte le piattaforme digitali da venerdì 16 novembre

Sarà in radio e disponibile su tutte le piattaforme digitali da venerdì 16 novembre “Death note”, il nuovo singolo di ENNE, primo artista di PLTNM SQUAD, l’etichetta dei producer multiplatino Takagi & Ketra.

“Death Note” è una ballad dal sapore 80s, ma allo stesso tempo molto attuale, che racconta la storia di un amore impossibile e del vuoto creato da un ricordo irremovibile, facendone un parallelo metaforico con uno dei manga giapponesi più amati del nuovo millennio.
Immaginario dark e notturno, linee melodiche di un synthwave-pop glaciale e lyrics fitte ed evocative si intersecano fluidamente andando a definire un singolo fortemente emozionante sin dal primo ascolto.

Il singolo, che segue l’uscita del brano “Vodkatonic”, è dunque il nuovo capitolo del progetto musicale di ENNE, un progetto nato dall’unione di un’entità megalomane e cybernetica con una sonorità retrofuturistica che parte dagli anni Ottanta e Novanta per arrivare al presente, in continuo viaggio tra subculture pop ed estetiche street e supervirali.
Con l’idea di scardinare il movimento indie pop italiano partendo dal suo interno, ENNE (Nicola Togni, bergamasco classe ’94) rappresenta una ventata di freschezza e di contenuti fortemente contemporanei, tra immaginari di manga, serie tv e altri fenomeni dei tempi recenti. I suoi racconti vedono sempre al centro l’umano, la sua vita e i suoi sentimenti, ma descritti da un punto di vista incostante, nostalgico, dark, spaziale e anticonvenzionale; se le maggiori influenze musicali si ritrovano nella scena synthwave americana e in quella french touch, il cantautorato, in italiano, è perfettamente inserito nel contesto di oggi, molto social e immediato, pur infarcito a più livelli di doppi significati e citazionismo 3.0.
I soli primi due singoli, interamente autoprodotti, ‘San Junipero’ e ‘Al centro di una guerra’, hanno portato l’artista sotto i riflettori della scena e degli addetti ai lavori, facendogli raggiungere un totale di +500k plays/views sui canali streaming. Su Spotify, ENNE ha figurato diverse settimane accanto ai più importanti nomi dell’itpop nella playlist editoriale ‘Indie Italia’ e raggiunto con entrambi i pezzi la Viral50 italiana ad ottime posizioni.

ICONA è il nuovo album di Baby K, fuori in fisico e digitale da venerdì 16 novembre

ICONA è il nuovo album di Baby K, fuori in fisico e digitale da venerdì 16 novembre

Venerdì 16 novembre, esce in fisico e in digitale “ICONA”, il nuovo album di BABY K.

“ICONA” arriva a distanza di 3 anni dall’ultimo lavoro “Kiss Kiss Bang Bang”, dal quale fu estratta la pluripremiata Roma-Bangkok feat. Giusy Ferreri che si avvale di ben 9 dischi di platino e oltre 226 milioni di visualizzazioni su YouTube, record assoluto per un’artista italiana. Ma non è il primo record al quale Claudia Nahum, in arte Baby K, ci ha abituato. Infatti, in questi anni, ha

collezionato premi e primati in ogni modo, non ultima la sua hit estiva, “Da Zero a Cento” che ha ottenuto il doppio disco di platino e superato 100 milioni di visualizzazioni su YouTube.

“ICONA” è stato anticipato dal singolo “COME NO” uscito lo scorso 26 ottobre, entrato subito tra i brani più trasmessi dalle radio. Un apripista di impatto per il nuovo album che vede la totale direzione artistica a cura di Baby K.

“ICONA” è un album che rappresenta a pieno l’animo poliedrico di Baby K.

Se difatti da una parte troviamo le super hit “Da Zero a Cento” e “Voglio Ballare con Te” feat. Andrès Dvicio, che rappresentano il lato più pop e mainstream di Claudia, dall’altra passiamo invece a brani più diretti, con una Baby K rapper più in forma che mai. Grandi nomi la accompagnano tra i featuring, a partire da J-Ax presente nel brano “Certe Cose” a Vegas Jones e Gemitaiz che collaborano insieme in “Vibe”. Chiude l’album la traccia “Sogni d’Oro e di Platino”, che Baby K descrive come il brano che più la rappresenta.

 

TRACKLIST

Icona

Come No

Da Zero a Cento

Certe Cose feat. J-Ax

Vibe feat. Vegas Jones, Gemitaiz

Voglio Ballare Con Te feat. Andrés Dvicio

Aspettavo Solo Te

Dammi Un Buon Motivo

Mi Faccio i Film

Sogni d’Oro e di Platino

 

Baby K annuncia per la prima volta due imperdibili date celebrative prodotte da Friends & Partners: 28 marzo Fabrique di Milano e 29 marzo Largo Venue di Roma, prevendite disponibili dalle h 11.00 di venerdì 16 novembre su www.ticketone.it. Per maggiori informazioni www.fepgroup.it. Radio 105 è media partner ufficiale dei due eventi.

“Non sentiamoci più” è il nuovo singolo di Jake La Furia, in radio dal 16 novembre

“Non sentiamoci più” è il nuovo singolo di Jake La Furia, in radio dal 16 novembre

Esce venerdì 16 novembre in radio e in digitale il nuovo singolo di Jake La Furia “Non sentiamoci più”.

Il lato romantico di Jake non poteva che essere così.

Non vi aspettate quindi una canzone romantica, ma aspettatevi passione, quella vera, quella travolgente, l’uragano che ti mette sotto sopra. Prodotta da Big Fish “Non sentiamoci più”, è una ballad up tempo che stimola i ricordi di chiunque abbia vissuto una storia travagliata, fatta di tira a molla, di litigate ma di un amore forte, che Jake riesce a descrivere con il suo stile unico, il suo flow e la sua scrittura ineccepibile.

“Non sentiamoci più” arriva dopo “Bandita”, uscita lo scorso giugno, che ha suggellato il contratto con Sony Music, e che ha ottenuto più di 19 milioni di visualizzazioni su YouTube.

Esce oggi “Come Over When You’re Sober Pt. 2” di Lil Peep

Esce oggi “Come Over When You’re Sober Pt. 2” di Lil Peep

Esce oggi “Come Over When You’re Sober Pt. 2” per Autnmy,  divisione di Access Records (su licenza Columbia Records), il secondo album di Lil Peep, l’artista ventunenne prematuramente scomparso un anno fa definito dal New York Times come “il musicista più in prima linea nell’unire hip hop, emo, pop-punk e uno tra i più promettenti in generale”.

Il New York Times ha anche descritto così l’album: “un lavoro di una bellezza “elegiaca”, pieno di rabbia al vetriolo, rassegnazione e, in alcuni momenti, speranza per un cambiamento all’orizzonte. Ma è anche un grande e robusto album pop, un fluido insieme di densità hip hope  ansia rock, il tutto impreziosito da melodie accattivanti ed emozioni che non possono non colpire”.

NPR ha definito la voce di Lil Peep “la più rilevante” nel suo sottogenere, mentre Complex lo ha definito “uno dei più importanti successi nel crossover in tempi recenti”.

Dopo “Cry Alone” e “Runaway”, l’ultima canzone tratta dall’album è stata “Life Is Beautiful”. “Come Over When You’re Sober Pt. 2” è stato prodotto da Smokeasac e George Astasio of IIVI, amici e collaboratori di Gustav Elijah Åhr, vero nome di Lil Peep, e si tratta del primo album postumo ricavato dall’enorme mole di canzoni lasciate dal prolifico artista. «Gus era uno dei miei migliori amici», ha raccontato Smokeasac, «finire questo album senza di lui è stata l’esperienza più dura di tutta la mia vita. Ai tempi non avrei voluto farlo, era troppo difficile sentire la sua voce e non averlo di fianco, ma poi ho cercato di uscire dalla mia prospettiva personale e i suoi fan incredibili mi hanno dato la spinta per andare avanti. Sono fiero di quello che io e George abbiamo fatto, sia per i fan che per Gus stesso. Per ricordare il suo incommensurabile talento e la sua visione generale».

“Cry Alone” è uscito accompagnato da un video diretto da Max Beck e prodotto da Mezzy, per vederlo: https://bit.ly/2EqWM66. Sul video, il regista Max Beck ha rivelato «Lo abbiamo girato a maggio 2017. All’inizio Gus pensava di includerlo in COWYS1 ma poi ha deciso di inserirlo in COWYS2, per questo anche l’uscita è stata posticipata. Era circa l’1 di notte quando ho letto un Tweet di Peep che chiedeva se qualcuno poteva accompagnarlo da McDonalds a Berkeley. Gli ho scritto per chiedergli che cosa stesse facendo in città (vivevo in zona in quel periodo) e mi ha risposto che aveva appena finito il suo show in San Francisco, in caso sarei dovuto andare a prenderlo in hotel e mi chiedeva di scattare anche qualche foto. Avevamo già parlato della possibilità di girare dei video assieme ma non era mai successo niente, così abbiamo deciso di farlo quella notte, dato che lui aveva della musica nuova a disposizione.  Abbiano deciso di girare un video per “Cry Alone”. “È la canzone perfetta per catturare l’energia della notte, anzi l’unica”, aveva commentato Peep».

“Come Over When You’re Sober Pt. 2” uscirà in cd, in digitale, vinile, e dal 23 novembre in doppio vinile, rosa e nero, con COWYS Pt. 1 + Pt. 2 in edizione limitata.

“COWYS Pt. 2 è una grande raccolta di pezzi potenti. Ancora una volta Gus rivela il suo carattere grazie ai suoi testi. Sono sicura che questo è esattamente l’album che avrebbe volute sentire. Gus aveva un’incredibile etica del lavoro e il forte desiderio di fare sempre le cose al meglio, per questo ringrazio i suoi amici e validissimi collaboratori per aver portato a termine il suo lavoro. So che è un lavoro fatto con amore», ha detto Lisa Womack, la mamma di Lil Peep.

“COME OVER WHEN YOU’RE SOBER, PT. 2” TRACKLIST:

Broken Smile (My All)

Runaway

Sex with My Ex

Cry Alone

Leanin’

16 Lines

Life is Beautiful

Hate Me

IDGAF

White Girl

Fingers

I Backstreet Boys annunciano il loro nuovo album “DNA”, disponibile dal 25 gennaio

I Backstreet Boys annunciano il loro nuovo album “DNA”, disponibile dal 25 gennaio

I Backstreet Boys sono felici di annunciare il loro nuovo album “DNA”, in uscita in versione fisica e digitale il 25 gennaio per RCA Records. Già da oggi il decimo album è disponibile in pre-order (http://smarturl.it/bsbxChances) e contiene pezzi scritti da Lauv (già con Charli XCX), Andy Grammer, Stuart Crichton (DNCE) and Mike Sabbath (J Balvin).

 

Oggi la band ha anche pubblicato il nuovo singolo “Chances” scritto da Ryan Tedder (leader dei OneRepublic) e da Shawn Mendes, con il video: https://bit.ly/2AUyP3c.

 

L’11 maggio il gruppo darà il via al “DNA World Tour” – il loro più grande tour nelle arene da oltre 18 anni e il 15 maggio saranno in concerto al Mediolanum Forum di Milano. Durante questi tre mesi la band si esibirà in Europa e Nord America, con concerti alla O2 Arena di Londra, all’Accor’Hotels Arena di Parigi e alla Mercedes Benz-Arena di Berlino.

I Backstreetboys sono Nick Carter, Howie Dorough, Brian Littrell, AJ McLean, Kevin Richardson.

«Il nostro gruppo si è formato 26 anni fa – racconta Howie D –  e abbiamo passato tanti alti e bassi durante la nostra carriera. Ma dalle nostre singole esperienze abbiamo capito che la cosa più importante era fare ciò che fosse meglio per il gruppo».

 

«Questo è ciò che amiamo di più di questo disco» – aggiunge Kevin Richardson. «Abbiamo fatto convergere tutte le nostre influenze e stili musicali in un lavoro coeso. Queste canzoni sono un’ottima rappresentazione di noi stessi come individui e come parte del gruppo. È il nostro DNA. Siamo davvero orgogliosi di questo progetto».

«Il nostro cammino prosegue e c’è ancora tanto da fare», dice Brian Littrell. «Ci accingiamo a vivere un nuovo capitolo che ancora non è stato scritto e tutto ciò è entusiasmante».

 

Dopo 14 mesi record trascorsi a Las Vegas, la residency della band  “Backstreet Boys: Larger than Life” giungerà a conclusione il 27 aprile 2019.

«Las Vegas è stato un capitolo grandioso della nostra carriera e le prossime date saranno una grande festa per tutti» dice Brian. «Ma è ora di tornare a far visita ai nostri fan nel mondo!».

Anna Tatangelo in radio dal 9 novembre con “Ragazza di Periferia” feat. Achille Lauro e Boss Doms

Anna Tatangelo in radio dal 9 novembre con “Ragazza di Periferia” feat. Achille Lauro e Boss Doms

Da venerdì 9 novembre esce in radio e in tutti gli store digitali e sulle piattaforme streaming “Ragazza di periferia” (GGD Srl/Sony Music) il nuovo singolo di Anna Tatangelo in collaborazione con Achille Lauro e Boss Doms.

Due mondi apparentemente distanti, due percorsi di musica e di vita a prima vista destinati a strade tra loro lontane, si incrociano e si mescolano sotto il segno delle origini comuni, quelle della periferia.

Achille Lauro e Anna Tatangelo sono entrambi “ragazzi di periferia”, proprio come il titolo di una delle hit più celebri della cantante di Sora (FR). A 13 anni dal suo debutto al Festival di Sanremo 2005 (terzo posto nella categoria “Donne”), “Ragazza di periferia” viene rivestita dallo stesso Lauro, in team col fedelissimo Boss Doms, di nuove e provocanti sonorità.

Quasi a suggellare la nascita di questo nuovo percorso, il 7 novembre Anna sarà ospite sul palco del concerto di Achille Lauro all’Alcatraz di Milano.

Una collaborazione nata a colpi di like sui social: dalla reciproca ammirazione artistica, il passo verso la collaborazione, sfociata nel riarrangiamento di uno dei brani cult di Anna, è stato breve.