Skip to content

News RSS

L’INCUBO, il nuovo singolo dei SUBSONICA In radio da venerdì 8 MARZO 2019

L’INCUBO, il nuovo singolo dei SUBSONICA In radio da venerdì 8 MARZO 2019

Da venerdì 8 marzo sarà in rotazione radiofonica “L’incubo”, il nuovo singolo dei Subsonica, che, come unico featuring del nuovo album “8” (uscito lo scorso ottobre per Sony Music), hanno scelto di coinvolgere il rapper torinese Willie Peyote.
Il rapporto di profonda reciproca stima tra la band e Willie è stato espresso chiaramente anche sul palco durante il tour invernale, con una intera sezione del concerto dedicata a questa collaborazione.

“L’incubo” è caratterizzato da un sound ancorato saldamente alle sonorità degli esordi del gruppo.  Il testo del brano racconta lo smarrimento del restare sospesi tra le proprie certezze e i timori di un passo verso l’ignoto, necessario per dare vita alle proprie aspirazioni. La strada dei Subsonica incontra quindi quella di Willie Peyote, rapper, autore di testi brillanti e graffianti, ma soprattutto testimone di una rinata vitalità musicale torinese, molto apprezzata ovunque. 

Dopo un entusiasmante tour nei più importanti palazzetti italiani, nel quale Samuel, Max Casacci, Boosta, Ninja e Vicio hanno fatto ballare ed emozionare il pubblico con una scenografia mai vista in Italia, (cinque piattaforme in movimento a simboleggiare le anime di una vera band), i Subsonica saranno protagonisti di speciali live estivi in alcune delle location più suggestive del Paese. 
Il primo concerto ad essere stato svelato è quello previsto il 26 luglio a San Severo, nell’ambito Alibi Summer Fest.

“Cari terrestri, non è stato facile per noi accettare il fatto che non ci fossero le condizioni per portare al Sud la prima parte del tour, almeno in questa fase iniziale. Ma abbiamo già incominciato a organizzare i nostri spostamenti estivi, che comunicheremo nelle prossime settimane. Siamo impazienti come voi di dimostrare il desiderio di raggiungervi. Per ora incominciamo con la primissima data alla quale ne aggiungeremo molte altre in via di conferma. La prima data del #Subsonica8tour estivo che annunciamo sarà a San Severo (FG) il 26 luglio, in occasione di  Alibi Summer Fest. Suoneremo. Vi assicuriamo che sarà un’estate molto molto calda…”.

Note biografiche:

Subsonica sono un gruppo rock elettronico italiano nato a Torino nel 1996 dall’unione di alcuni esponenti della scena musicale alternativa: Samuel (cantante), Max Casacci (produttore e chitarrista), Boosta (tastierista), Ninja (batterista), e Pierfunk (bassista), sostituito poi da Vicio nel 1999. 
Nella loro carriera hanno pubblicato 7 album in studio: “Subsonica” uscito nel 1997, “Microchip emozionale” del 1999, “Amorematico” del 2002 che conta 100.000 copie vendute, “Terrestre” del 2005, 110.000 copie vendute, “Leclissi” del 2007, “Eden” del 2011, certificato platino, “Una nave in una foresta” del 2014, certificato platino, oltre alla raccolta del 2008 “Nel vuoto per mano 1997/2007”, certificata platino.
La band, influenzata dai linguaggi musicali più sperimentali, ha rivoluzionato la scena e ha creato un sound molto riconoscibile, coniugando suoni elettronici, incisività melodica tipicamente italiana e grande carica sul palco. I Subsonica sono, infatti, unanimemente apprezzati per la potenza del loro live. 
Numerosi i premi e riconoscimenti avuti fra i quali: Premio Amnesty Italia, MTV Europe Music Award, Premio Italiano della Musica, Italian Music Award, Premio Grinzane Cavour, TRL Award, ed una partecipazione al Festival di Sanremo.
Il 12 ottobre 2018 è uscito “8”, nuovo disco di inediti a cui seguono un tour europeo a dicembre 2018, la tournée italiana nei palazzetti a febbraio 2019 e nuove date estive a partire da luglio 2019.

TIROMANCINO DA VENERDÌ IN RADIO CON “PER ME È IMPORTANTE” feat. TIZIANO FERRO

TIROMANCINO  DA VENERDÌ IN RADIO CON “PER ME È IMPORTANTE” feat. TIZIANO FERRO

Da venerdì 8 marzo sarà in radio “PER ME È IMPORTANTE”, la nuova versione del celebre brano di TIROMANCINO che vede per la prima volta insieme le straordinarie voci di Federico Zampaglione e Tiziano Ferro. Il brano è contenuto nell’album “Fino a qui(Sony Music Italy), attualmente disponibile nei negozi tradizionali, in digital download e su tutte le piattaforme streaming.

Il disco “Fino a quiè composto da 4 brani inediti (tra cui la hit “Noi Casomai”) e 12 tra le canzoni più significative della band risuonate, riarrangiate e reinterpretate da Federico Zampaglione insieme a grandi nomi della musica italiana!  Prodotto e arrangiato da Federico Zampaglione e Antonio Marcucci, l’album vanta la partecipazione di Jovanotti, Alessandra Amoroso, Tiziano Ferro, Biagio Antonacci, Giuliano Sangiorgi, Elisa e Mannarino, Alborosie, Fabri Fibra, Thegiornalisti, Calcutta, Luca Carboni. Presente nel disco anche un cameo della piccola Linda, figlia di Federico. 

Prosegue con successo il “Fino a qui – tour”, il tour teatrale dei Tiromancino per presentare in una versione unica e originale l’album “Fino a Qui” e molti celebri brani del loro repertorio. 

Per la prima volta, infatti, Federico Zampaglione e la sua band sono accompagnati dall’Ensemble Symphony Orchestra, una delle orchestre più conosciute nel panorama artistico nazionale che vanta anche la collaborazione con numerosi artisti di fama internazionale (Sting, Kylie Monogue, Robbie Williams, Sam Smith, Luis Bacalov e molti altri). L’orchestra è diretta dal Maestro Giacomo Loprieno.

Sul palco: Federico Zampaglione (voce e chitarra), Antonio Marcucci (chitarra elettrica), Francesco “Ciccio” Stoia (basso), Marco Pisanelli (batteria e percussioni) e Fabio Verdini (pianoforte e tastiere).

Queste le date del tour “Fino a qui”:
mercoledì 3 aprile
– Teatro Carlo Gesualdo di AVELLINO;
giovedì 4 aprile
– Teatro Lyrick di ASSISI (PG);
sabato 6 aprile
– Teatro Dis_Play Brixia Forum di BRESCIA;
venerdì 12 aprile
– Teatro Ariston di SANREMO (IM);
lunedì 1 luglio
– Cavea Auditorium Parco della Musica di ROMA;

 I biglietti dei concerti sono disponibili su Ticketone e sui circuiti interni dei teatri.

SOLANGE KNOWLES PUBBLICA OGGI A SORPRESA IN DIGITALE IL NUOVO ALBUM “WHEN I GET HOME”

SOLANGE KNOWLES  PUBBLICA OGGI A SORPRESA IN DIGITALE IL NUOVO ALBUM “WHEN I GET HOME”

Solange Knowles, cantautrice raffinata, vincitrice di Grammy e visual artist, pubblica oggi a sorpresa in digitale il suo nuovo album “When I Get Home” per Saint Records/Columbia Records.

Nel nuovo lavoro Solange cerca di rispondere alla domanda su quanto di noi rimanga o si perda durante la nostra crescita ed evoluzione. Per fare ciò è tornata al quartiere dove la sua storia ha avuto inizio, il Third Ward di Houston e proprio nella piazza di quest’area abitata in prevalenza da gente di colore si terrà domenica 3 marzo uno speciale evento per festeggiare l’uscita del nuovo album.

“When I Get Home” è stato scritto e suonato da Solange e ne vede anche la sua produzione esecutiva. Importanti le collaborazioni: da Tyler, the Creator, Chassol, Playboi Carti, Standing on the Corner, Panda Bear, Devin the Dude, The-Dream fino a dei campionamenti di altri abitanti storici e famosi di Third Ward come le attrici Debbie Allen e Phylicia Rashad, della poetessa Pat Parker e dal film “Scarface”.

Il nuovo album rappresenta una nuova decisa fase di crescita di Solange. Da quando ha pubblicato il precedente album “A Seat at the Table” la cantautrice dai molteplici talenti si è dedicata a vere e proprie performance artistiche al Guggenheim Museum, alla Chinati Foundation a Marfa, in Texas, e ha presentato le sue video-installazioni alla Tate Modern a Londra e all’Hammer Museum a Los Angeles.

Solange si è anche esibita in venue leggendarie nel mondo come il Radio City Music Hall, il Kennedy Center e la Sydney Opera House.

“When I Get Home” track list:

1. Things I Imagined 
2. S McGregor (interlude)
3. Down With The Clique
4. Way To The Show
5. Can I Hold The Mic (interlude) 
6. Stay Flo
7. Dreams 
8. Nothing Without Intention (interlude) 
9. Almeda
10. Time (is) 
11. My Skin My Logo 
12. We Deal With The Freak’n (intermission) 
13. Jerrod 
14. Binz 
15. Beltway 
16. Exit Scott (interlude) 
17. Sound Of Rain 
18. Not Screwed! (interlude) 
19. I’m A Witness 

Esce oggi l’album di debutto di Tom Walker “What a Time to Be Alive”

Esce oggi l’album di debutto di Tom Walker “What a Time to Be Alive”

Ha appena vinto il prestigioso “British Breakthrough Act” ai Brit Awards ed è da poco venuto in Italia per salire sul palco del festival di Sanremo come ospite di Marco Mengoni per cantare insieme “HOLA (I Say)” (certificata platino), Tom Walker oggi pubblica il suo album di debutto “What A Time To Be Alive” per Sony Music.

Walker  è stato l’artista emergente inglese che ha avuto più successo nel mondo nel 2018 con il singolo Leave A Light On”, doppio disco di PLATINO in Italia e platino in più di 10 Paesi, con oltre 200 milioni di stream e visualizzazioni a livello globale, pronto a bissare il successo con il nuovo “Just You And I”, che sarà in rotazione radiofonica da venerdì 15 marzo ed è già nella A-List di radio BBC1.

L’artista tornerà in concerto in Italia domenica 17 marzo a Plan De Corones, a Marebbe (BZ) e poi il 23 giugno sarà al Rumors Festival a Verona, al Teatro Romano e il 24 giugno a Percuotere la Mente, alla Corte degli Agostiniani a Rimini.

Il titolo dell’album, “What A Time To Be Alive”, è tratto da una delle più belle canzoni d’amore di Walker, “Blessings”, ed è indicativo dell’ottimismo di fondo che permea questa raccolta di 12 tracce scritte da Tom da solo, o in collaborazione, e cantate con il suo inconfondibile timbro vocale.

 

Ad anticipare il nuovo album, oltre a Leave A Light On, anche i brani “Angels”, “My Way”, “Just You and I” e “Not Giving In”, mentre tra le tracce inedite spicca sicuramente il duetto con Zara Larsson in “Now You’re Gone”.

Una particolarità di Tom Walker è sicuramente il modo in cui i suoi brani riescono ad entrare in sintonia con i fan: tra loro ultimamente si possono annoverare anche William e Kate, il Duca e la Duchessa di Cambridge, nonché Harry e Meghan, il duca e la duchessa di Sussex, davanti ai quali si è esibito per un evento di beneficenza a metà novembre. Walker recentemente ha anche conquistato il premio Sync Artist of the Year alla Music Week Sync Awards e il prestigioso ASCAP Vanguard Award (già vinto in passato da Dua Lipa, Jess Glynn e Calvin Harris).

 

La copertina dell’album, creata dall’innovativo artista Craig Alan, mostra uno straordinario ritratto di Tom formato da 2000 piccole immagini di persone che sono state importanti nella vita di Tom in questi suoi 26 anni sulla faccia della terra.

“What A Time To Be Alive” tracklist:

1) Angels 

2) Leave A Light On 

3) Not Giving In

4) How Can You Sleep At Night 

5) Now You’re Gone feat Zara Larson

6) My Way

7) Blessings 

8) Cry Out 

9) Dominoes 

10) Fade Away 

11) Just You And I 

12) The Show 

Walker, nato a Glasgow nel 1991 ma cresciuto a Manchester, riesce a unire un cantato molto profondo e sentito a una produzione minimale.

Nella sua vita da artista Tom Walker ha già sperimentato gli alti e bassi della gavetta ovviamente, con tutte le delusioni che questo può comportare. Forse proprio quelle difficoltà hanno reso la sua voce così abile nel trasmettere emozioni e nel connettere le persone con le proprie sensazioni di paura e delusione. Nei momenti duri, la musica di Tom ha il compito, per sua stessa ammissione, di ricordarci che esiste sempre un lato positivo in ogni situazione e una speranza in mezzo al caos.

Il viaggio di Tom inizia a Glasgow nel 1991, il 17 dicembre, dove rimane tre anni prima di trasferirsi con la famiglia in una piccola cittadina vicino a Manchester. Tom scopre di amare la musica molto presto e compra la sua prima chitarra a 13 anni. Rimane letteralmente folgorato da “Thriller” di Michael Jackson (ancora oggi il suo album preferito) e, a differenza dei suoi compagni di classe, si appassiona di AC/DC e Foo Fighters ma anche degli Underworld, dei Prodigy e dei Muse. Importantissima in questa fase è l’influenza del padre sia per i gusti musicali che per l’incoraggiamento che riesce a infondere al figlio.

Dopo essere riuscito a recuperare del materiale per registrare a casa, Tom inizia a scrivere canzoni, ma il problema nasce nel momento in cui non riesce a trovare nessuno nel Paese in cui vive che riesca a suonare con lui, così inizia a imparare a farlo da solo e anche a registrare. Frequenta il college e impara il basso e la batteria, inizia finalmente a suonare nella sua prima band ed è così bravo che gli insegnanti arrivano a chiedergli: “Ma tu non hai bisogno di noi, giusto?”.

Prima di riuscire a ottenere i risultati sperati con la musica, però, Tom deve affrontare una serie di lavori non molto gratificanti per lui, per esempio l’addetto alle foto durante i party. “Ero fondamentalmente colui che stava dietro ai bambini al posto dei genitori molto ricchi e molto ubriachi”, racconta di quel periodo. “Erano probabilmente i futuri avvocati di Londra ma erano fuori di testa!”, continua, “ogni volta rischiavo che mi rompessero la macchina fotografica e ogni volta pensavo: caspita, voi dovrete un giorno occuparvi di come funziona il nostro Paese! Comunque era tutto materiale d’ispirazione per i miei testi!”.

Tom stava anche facendo lo chef (“Uno chef, pessimo”, commenta lui) quando uno dei suoi amici gli parla dei corsi di laurea in musica, e un corso di laurea alla London University in songwriting rappresenta la migliore opportunità per lui. “Avevo mandato la mia domanda di iscrizione per un corso di chitarra ma era pieno così ho comunque mandato loro le mie canzoni e mi hanno suggerito il corso di scrittura”. “È stato veramente interessante”. Anche la vita a Londra diventa materiale perfetto per un cantautore: vive in un appartamento piuttosto discutibile insieme ad altre 12 persone che ben presto diventano un po’ la sua famiglia.

Anche “Leave a Light On” unisce due storie vere diverse. La prima è quella di un suo amico che era in pericolo nel mezzo della notte e aveva chiesto l’aiuto di Tom. La seconda, invece, riguarda la morte di sua zia, capitata proprio durante la stessa mattina.

Mentre “Leave A Light On” ha fatto conoscere Tom come rivelazione globale, il suo album senza dubbio consolida la sua reputazione come uno degli artisti più entusiasmanti che ci siano al giorno d’oggi.

DIRETTAMENTE DA JIVE RECORDS ZODA con il nuovo singolo “comete” Feat. Side Baby (prod. Sick Luke)

DIRETTAMENTE DA JIVE RECORDS ZODA con il nuovo singolo “comete” Feat. Side Baby (prod. Sick Luke)

E’ disponibile da oggi su tutte le piattaforme digitali “comete”, il nuovo singolo di Zoda che vede il featuring di Side Baby e la produzione di Sick Luke.

Con “comete” Zoda desidera trasmettere una visione della vita sotto una prospettiva positiva e diversa, quasi da sognatore, nonostante sembri complicato, cercando di raggiungere un senso di unione con i singoli individui e tutto ciò che lo circonda.

Il brano arriva dopo il grande successo di “Balla”, che ha già ottenuto 12 milioni di streaming, e il singolo “black widow”, prodotto sempre da Sick Luke.

Continuano dunque le uscite JIVE RECORDS, storico marchio di Sony Music, che ha riaperto da poco i battenti e punta ad essere un nuovo riferimento della scena urban ital

PREMIO LO NUESTRO AWARDS 2019, STRA-VINCONO GLI ARTISTI SONY MUSIC

Gli artisti di Sony Music e delle etichette affiliate hanno letteralmente dominato la cerimonia del 31 Premio Lo Nuestro Awards, con 21 premi conquistati e ancora una volta Sony Music ha dimostrato di essere di gran lunga l’etichetta vincitrice per il quarto anno consecutivo. La premiazione è avvenuta il 21 febbraio dall’ AmericanAirlines Arena a Miami in diretta su Univision.

Ozuna ha battuto tutti con ben nove awards, seguito dai Reik e Wisin con cinque ognuno e Natti Natasha con quattro. Altri vincitori sono stati Banda Sinaloense MS de Sergio Lizárraga, Becky G, Carlos Vives, CNCO, Enrique Iglesias, Maluma, Nicky Jam e Silvestre Dangond.

Gli artisti Sony Music hanno anche dato vita a delle performance stellari durante la serata. Per esempio

Marc Anthony ha aperto lo show con l’esclusiva première del suo atteso nuovo singolo “Tu Vida en la Mía”. E poi Thalía, Lali e Natti Natasha, insieme per la prima volta sul palco.

Pedro Capó e Farruko hanno presentato per la prima volta in diretta su una tv americana la loro incredibile hit “Calma” (Remix), certificata platino anche in Italia.

Farruko è tornato sotto i riflettori insieme a Prince Royce e ad altri sotto la direzione dell’iconico produttore Sergio George. Joss Favela e Reik hanno reso onore all’ Excellence Award conquistato da Roberto Carlos. I Reik hanno presentato la hit Me Niego” con Ozuna.

E ancora Silvestre Dangond e Natti Natasha, Ozuna e Yandel.

I vincitori Sony Music:

Single of the Year

“Me Niego” – Reik Ft. Ozuna & Wisin

Collaboration of the Year

“Me Niego” – Reik Ft. Ozuna & Wisin

Song of the Year

“Me Niego” – Reik Ft. Ozuna & Wisin

Tour of the Year

Aura Tour – Ozuna [VP Records in collaboration with The Orchard]

Video of the Year

  Nicky Jam (for his collaboration on “Mi Cama Remix”)

Replay Song of the Year

Enrique Iglesias (“Por Amarte”)

Regional Mexican – Song of the Year

“Tu Postura” Banda Sinaloense MS de Sergio Lizárraga [Lizos Music]

Regional Mexican – Banda Song of the Year

“Tu Postura” Banda Sinaloense MS de Sergio Lizárraga [Lizos Music]

Urban Song of the Year

“Sin Pijama” – Becky G & Natti Natasha

Urban Male Artist of the Year

Ozuna [VP Records Corp./DimeloVi in collaboration with The Orchard]

Urban Collaboration of the Year

“Sin Pijama” – Becky G & Natti Natasha

Tropical Song of the Year

“Quien Sabe” – Natti Natasha [Pina Records in collaboration with The Orchard]

Tropical Collaboration of the Year

“Justicia” – Silvestre Dangond & Natti Natasha

Tropical Artist of the Year

Carlos Vives

Pop Rock Song of the Year

“Me Niego”- Reik Ft. Ozuna & Wisin

Pop Rock Artist of the Year

Maluma

Pop Rock Group or Duo of the Year 

CNCO

Pop Rock Collaboration of the Year

“Me Niego”- Reik Ft. Ozuna & Wisin

Excellence Award

Roberto Carlos

Additional Wins:

Remix of the Year

Ozuna, Nicky Jam, Darell for their collaboration on “Te Boté Remix” (via GLAD Empire/Flow La Movie in collaboration with The Orchard)

Crossover Collaboration of the Year

Ozuna (for his collaboration on “Taki Taki”)

Il gruppo da record, vincitore del premio Lo Nuestro 2019, CNCO in radio da venerdì 1 marzo con il nuovo singolo “PRETEND”

Il gruppo da record, vincitore del premio Lo Nuestro 2019, CNCO in radio da venerdì 1 marzo con il nuovo singolo “PRETEND”

I CNCO, il gruppo latino-americano multiplatino di maggior successo degli ultimi anni, che vanta numeri da record, arriva in radio da venerdì 1 marzo con il nuovo, atteso singolo “Pretend”, il cui video ufficiale ha registrato 13 milioni di visualizzazioni in una sola settimana.

Distintisi come fenomeno del pop internazionale e continuando ad accrescere il loro successo singolo dopo singolo, i CNCO, freschi della vittoria alla 31ma edizione del Premio Lo Nuestro 2019 come “Pop rock Group or Duo of The Year”, lanciano un altro coinvolgente singolo pieno di energia. Caratterizzato da una vocalità impressionante sia in inglese che in spagnolo, il brano mostra la sempre maggior influenza e l’impatto che i CNCO hanno negli Stati Uniti. Non a caso “Pretend” arriva nel bel mezzo di un tour in Nord America che ha registrato il sold-out in tutte le venue coast-to-coast.

A marzo il gruppo tornerà in Italia per due imperdibili concerti: 7 marzo al Fabrique di Milano e 9 marzo al Palapartenope di Napoli.

CNCO – note biografiche

Dal loro debutto nel 2015, i CNCO sono gradualmente diventati una delle realtà più grandi al mondo. Con 3 miliardi di stream e 6,5 miliardi di visualizzazioni dei video totali, 12 dischi d’ORO e di PLATINO solo negli Stati Uniti, 4 certificazioni PLATINO in Italia e innumerevoli concerti sold-out, la loro influenza sulla scena musicale si percepisce in ogni angolo del pianeta. Incoronati “The Best Latin Artist nel 2018 ai People’s Choice Awards, si sono aggiudicati 10 Latin American Music Awards, 5 Premios Juventud, 6 Premios Lo Nuestro, 4 Billboard Music Awards, 3 Premios Tu Mundo, 2 iHeartMusic Awards e 2 Teen Choice Awards. I CNCO hanno inoltre collaborato con prestigiosi artisti del panorama internazionale, dalle Little Mix e Becky G a Enrique Iglesias, Prince Royce e Yandel, per citarne alcuni, oltre ad aver condiviso il palco con artisti del calibro di Ariana Grande e Nicky Jam.

P!NK torna in radio da venerdì 1 marzo con il nuovo, attesissimo singolo “WALK ME HOME”

P!NK torna in radio da venerdì 1 marzo con il nuovo, attesissimo singolo  “WALK ME HOME”

E’ un periodo ricco di riconoscimenti e soddisfazioni per P!NK: fresca della prestigiosa stella sulla celebre Hollywood Walk Of Fame e dopo aver ricevuto il premio speciale “Outstanding Contribution To Music” ai BRIT AWARDS 2019 per l’eccezionale contributo dato alla musica, l’icona del pop internazionale torna in radio da venerdì 1 marzo con un nuovo attesissimo singolo, “Walk Me Home”. Il brano, scritto dalla stessa cantautrice con Nate Reuss e Scott Harris e prodotto da Peter Thomas e Kyle Moorman, anticipa il suo ottavo album in studio, “HURTS 2B HUMAN”, in uscita ad aprile.

La cantante americana darà il via la prossima settimana alla seconda tranche del suo Beautiful Trauma World Tour, che partirà l’1 marzo da Sunrise (Florida) e terminerà con ben due serate al New York City’s Madison Square Garden il 21 e il 22 maggio. Per il tour sono già stati venduti più di 3 milioni di biglietti in tutto il mondo.

Dal suo debutto nel 2000 a oggi, P!nk (Alecia Moore) ha pubblicato 7 album (“Can’t Take Me Home”, “M!ssundaztood”, “Try This”, “I’m Not Dead”, “Funhouse”, “Greatest Hits So Far!!!” e “Beautiful Trauma”), venduto oltre 60 milioni di copie, 75 milioni di singoli (quasi 20 milioni di brani digitali), più di 2,4 milioni di DVD in tutto il mondo e piazzato ben 15 singoli nella Top 10 della classifica Hot 100 di Billboard.

Ha vinto 3 Grammy Awards (con 20 nomination), 1 Daytime Emmy Award, 2 Billboard Music Awards, 7 MTV Video Music Awards, 2 MTV Europe Awards, 2 People’s Choice Awards, è stata nominata nel 2013 “Billboard’s Woman of the Year” e ha collezionato tour sold out in tutto il mondo.

Il suo settimo album “Beautiful Trauma” (2017) ha debuttato al #1 della classifica Billboard’s 200 chart e ha ricevuto le nomination ai Grammy come “Best Pop Vocal Album”, “Best Pop Solo Performance” e per il singolo “What About Us”, certificato DOPPIO PLATINO in Italia

P!NK supporta anche diverse fondazioni: Make a Wish Foundation, Autism Speaks, Human Rights Campaign e No Kid Hungry.  Fa inoltre parte del team degli ambasciatori dell’Unicef.

“C’E’ DA FARE” LA CANZONE PER GENOVA SCRITTA E COMPOSTA DA PAOLO KESSISOGLU

“C’E’ DA FARE” LA CANZONE PER GENOVA   SCRITTA E COMPOSTA DA PAOLO KESSISOGLU

Dal 22 febbraio in radio, su tutte le piattaforme digitali,
nei punti vendita La Feltrinelli e su ibs.it

“C’è da fare” è nato dalla pancia, dal ventre, anche se mio e non quello di una donna, e per questo è come un figlio. Lo è stato nel periodo di gestazione circondato dall’affetto di tutti quelli che gli hanno voluto bene: i 25 cantanti che hanno donato la loro arte, i collaboratori che lo hanno seguito con dedizione e continua ad esserlo anche dopo la sua nascita ufficiale attraverso le cure e l’amore doverosi per sostenerlo e farlo crescere sano e forte.
Il giorno del crollo del ponte Morandi mi trovavo lontano negli Stati Uniti e non potendo fare nulla, trovato un pianoforte in una libreria di San Francisco, mi sono seduto e ho scritto questa canzone per Genova di getto. Le note scivolavano giù dalle mie dita senza fatica, erano l’espressione della mia incredulità e del mio sgomento. Tornato in Italia ho ripreso quelle note che mi erano rimaste dentro e ho scritto il testo. Ne è nata una canzone d’amore per la mia città, uno stimolo a non mollare, a non chiudersi ma ad aprirsi chiedendo aiuto in un momento difficile. L’Associazione “Occupy Albaro” che gestirà i proventi, in accordo con Regione Liguria e Comune di Genova, ha intenzione di creare un progetto mirato alla riqualificazione sociale e sportiva della Valpolcevera, ovvero a favore della cittadinanza che ha subito, e nel prossimo futuro dovrà subire, i maggiori disagi dovuti al crollo del Ponte.
Adesso tocca alla gente, tutti possono far parte di questo progetto comprando la canzone e sono sicuro che saranno numerosi.
Grazie a tutti quelli che vorranno partecipare, a tutti quelli che pensano che si possa fare qualcosa per cambiare, a tutti quelli che pensano: “C’è da fare”.

– Paolo Kessisoglu –

Il 14 agosto 2018 crolla una parte del Ponte Morandi di Genova provocando 43 vittime e 566 sfollati, quello stesso giorno Paolo Kessisoglu, attore, conduttore e comico genovese inizia a comporre una canzone d’amore per la sua città.

Il 22 febbraio il brano “C’è da fare” edito da Sony Music sarà in rotazione radiofonica e disponibile su tutte le piattaforme digitali, nei punti vendita La Feltrinelli e su Ibs.it.

Ad inciderla insieme a Paolo Kessisoglu tantissimi artisti, alcune tra le migliori voci del panorama musicale italiano: Annalisa, Arisa, Boosta, Fiorella Mannoia, Gianni Morandi, Gino Paoli, Giorgia, Giuliano Sangiorgi, Ivano Fossati, Izi, J – Ax, Joan Thiele, Lo Stato Sociale, Luca Carboni, Malika Ayane, Mario Biondi, Massimo Ranieri, Mauro Pagani, Max Gazze’, Nek, Nina Zilli, Nitro, Raphael Gualazzi, Ron e Simona Molinari.

Il brano è una dichiarazione d’amore per la città e la sua gente, uno stimolo ad aprirsi e a chiedere aiuto.

E allora vieni qui
togliti quel muso
e fatti abbracciare
sto vento freddo che soffia
ti voglio scaldare
sei sempre la stessa
ma se stavi male
me lo potevi dire
ma adesso basta parlare
c’è da fare

Il progetto artistico è stato prodotto grazie allo storico marchio genovese Oro Saiwa, e tutti i proventi saranno devoluti all’associazione Occupy Albaro che in accordo con Regione Liguria e Comune di Genova, è stato concordato destinerà i proventi raccolti ad un progetto mirato alla riqualificazione territoriale e alla migliore vivibilità della Valpolcevera, ovvero a favore della cittadinanza che ha subito (e nel prossimo futuro dovrà subire), i maggiori disagi dovuti al crollo del Ponte.

PER FARE UNA DONAZIONE CON BONIFICO BANCARIO:

IBAN: IT79 A02008 01423 000 105496385

Intestazione conto: OCCUPY ALBARO – Causale: CEDAFARE

BRITs 2019, congratulazioni agli artisti Sony Music!

BRITs 2019, congratulazioni agli artisti Sony Music!

Ieri sera, alla 02 Arena di Londra si è tenuta la cerimonia dei più importanti e prestigiosi premi del Regno Unito, i Brit Awards. Numerosi i riconoscimenti per gli artisti Sony Music. Nella categoria dedicata al miglior artista maschile ha trionfato George Ezra, che si è esibito ieri nel pre-show e tornerà in concerto in Italia il 17 maggio, e in quella femminile Jorja Smith. L’ambito riconoscimento al miglior artista emergente è andato a Tom Walker che settimana prossima, venerdì 1 marzo, pubblicherà il suo album di debutto “What A Time To Be Alive”.

E poi ancora: The Carters (ovvero Beyoncé e Jay-Z) hanno vinto nella categoria “International Group”, le Little Mix in quella “British Artist Video” per “Woman Like Me” feat. Nicki Minaj.

Calvin Harris è risultato il “Best British Producer” e si è distinto anche per il miglior “British Single” insieme a Dua Lipa per “One Kiss”, mentre in radio è ai vertici della classifica con la nuova hit “Giant” feat. Rag’N’Bone Man e ieri sera ha dato vita a una performance clamorosa.

A P!NK, che ieri è salita sul palco della 02 Arena, ha pubblicato il suo nuovo singolo “Walk Me Home” e ha annunciato il nuovo album “Hurts 2B Human” per aprile, è andato un riconoscimento speciale, mai consegnato prima, per l’eccezionale contributo alla musica, l’“Outstanding Contribution to Music”.

BRIT AWARDS 2019

British Male Solo Artist: George Ezra

British Female Solo Artist: Jorja Smith

British Breakthrough Act: Tom Walker

International Group: The Carters

British Artist Video Award: Little Mix ft Nicki Minaj ‘Woman Like Me’

Best British Producer: Calvin Harris

British Single: Calvin Harris & Dua Lipa ‘One Kiss’

Outstanding Contribution to Music: P!nk